guy-holding-pile-of-chocolate-chips

Capisci quando il cioccolato ti fa felice: lo dice la scienza.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Pin It Share 0 LinkedIn 0 Filament.io 0 Flares ×

Come saprai il cioccolato è una cosa che viene da un albero, inizia a crescere come una normalissima pianta, però non è come mangiare l’insalata. Vero è, che quando ne mangiamo ci possiamo sentire in colpa, ma nello stesso tempo ha una chimica che ci tira su di umore. Non solo: tutti sanno che la cioccolata caria i denti, ma poi ci capita di leggere un articolo che dice che invece è vero il contrario, citando proprietà antibatteriche [in inglese]!

Ebbene sì, il cioccolato scatena emozioni contrastanti e forse è proprio per questo motivo che è tanto amato. Ma cosa dice la scienza a riguardo? Esistono molti più studi accademici di quanto si possa in effetti pensare. Ci siamo messi sotto a setacciare la rete meglio di un Googlebot fino a trovare fatti molto interessanti sul come e sul perché la cioccolata ci procuri sia sensazioni positive che negative.

Alcuni ricercatori dicono che la felicità massima si ha dopo 5 o dopo 30 minuti dall’assunzione.

C’è uno studio [mi spiace, anche questo in inglese] dell’Università di Würzburg, in Germania: hanno analizzato un gruppo di donne di 37 anni, in salute, peso nella norma. (Mi domando se lo stesso sarà applicabile anche sugli uomini?). Hanno confrontato gli effetti sull’umore dopo avere mangiato del cioccolato, oppure una mela, oppure niente. Sebbene entrambi i cibi abbiano avuto l’effetto di ridurre la fame (e noi ringraziamo la scienza per averci illuminato su questo risultato), il cioccolato batte la mela in quanto a dispensatore di felicità, ma per certe donne c’era anche senso di colpa.

Per adesso ci fermiamo qui. Questo era solo un cioccolatino di “lo dice la scienza”. Continueremo ad approfondire questo interessantissimo argomento. Per adesso chiudiamo con la frase di un grande pensatore:

Sempre meglio rischiare di salvare un colpevole piuttosto che condannare un innocente. – Voltaire

Photo Credit: PhotKing ♛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *